Giotto di Bodone nacque da una famiglia benestante nel 1267 che, come molte altre si era inurbata a Firenze e, secondo la tradizione letteraria, aveva affidato il figlio alla bottega di un pittore, Cenni di Pepi, detto Cimabue.
Sul fatto che Cimabue sia stato maestro di Giotto ci sono solo indizio di tipo stilistico: la collaborazione nella bottega del maestro fiorentino avrebbe però consentito a Giotto di seguirlo a Roma nel 1280 circa, dove era presente anche Arnolfo di Cambio, e avrebbe potuto successivamente introdurlo nel cantiere di Assisi.

www.webhostreviewclub.com

Feed Offerte